MELDONIO [MILDRONATO]

Grindex (Lettonia)

$40.00

migliora la resistenza, la memoria e altre attività mentali, cardioprotettore

COD: N / A Categorie: , ,

Opzioni disponibili:

Descrizione


Mildronato (Meldonium)

 

Il meldonium è un farmaco usato per trattare l'angina, l'infarto miocardico e l'insufficienza cardiaca cronica. È prodotto in Lettonia con il nome commerciale Mildronate ed è una delle maggiori esportazioni del paese, con un fatturato che sfiora i 75 milioni di dollari nel 2013. Non è ancora approvato dalla FDA per l'uso negli Stati Uniti.

Il Meldonium è stato aggiunto all'elenco WADA delle sostanze vietate il 1 ° gennaio 2016 a causa della "prova del suo utilizzo da parte degli atleti con l'intenzione di migliorare le prestazioni". Di conseguenza, nessuno degli atleti banditi per questa sostanza vedrà le prestazioni precedenti a quella data rimosse dai propri record e Aregawi manterrà il suo titolo mondiale 2013.

I test clinici del farmaco sono stati riportati per la prima volta nel 2005, con la conclusione che una combinazione di meldonio e lisinopril può migliorare la qualità della vita, la capacità di esercizio ei meccanismi della circolazione periferica nei pazienti con insufficienza cardiaca cronica.

Ulteriori ricerche, che hanno testato l'efficacia e la sicurezza del farmaco in combinazione con la terapia standard di tolleranza all'esercizio, hanno concluso che il meldonio ha migliorato la resistenza e la capacità di carico di lavoro dei pazienti con angina stabile.

Alcuni studi su pazienti con morbo di Parkinson o Alzheimer hanno anche dimostrato che il meldonio colpisce il sistema nervoso centrale proteggendolo dalla neurotossicità, a vantaggio della capacità mentale di apprendimento e comprensione.

Perché gli atleti usano il Meldonium?

L'Agenzia mondiale antidoping ha aggiunto il meldonio alla lista delle sostanze proibite. Dal suo divieto nel gennaio 2016, numerosi atleti sono risultati positivi alla sostanza. L'elenco sta crescendo rapidamente, incluso un gran numero di atleti russi, il che potrebbe essere dovuto al suo più ampio utilizzo e disponibilità in quella parte del mondo.

Biatleti, ciclisti, ballerini sul ghiaccio e lottatori di judo sono diventati gli ultimi atleti a risultare positivi al meldonio. L'atleta più famosa ad ammettere di aver usato il farmaco è stata la tennista Maria Sharapova, l'atleta più pagata al mondo.

Ma perché questi atleti di livello mondiale, che presumibilmente godono di ottima salute, dovrebbero prendere un farmaco progettato per chi ha problemi di cuore?

Come indicato dai sintomi che è stato sviluppato per trattare, il meldonio sostanzialmente aumenta e migliora il flusso sanguigno. Riducendo il consumo di ossigeno all'interno delle strutture cellulari, aumenta in modo significativo la resistenza e la tolleranza di un atleta per maggiori carichi di lavoro fisici. Riduce inoltre il tempo necessario per il recupero dallo sforzo, particolarmente importante per ottenere le massime prestazioni.

Quali sono i rischi del Meldonium?

Contrariamente alle dichiarazioni quasi entusiastiche sui potenziali benefici del meldonium, vi è una notevole incertezza sui reali miglioramenti delle prestazioni per gli atleti.

Mark Stuart, un farmacista londinese che fa parte della commissione medica e antidoping dei comitati olimpici europei ha affermato: "Le prove sul fatto che si tratti di un farmaco che migliora le prestazioni sono piuttosto scarse". In effetti, alcune prove dimostrano che se utilizzato da un individuo sano potrebbe effettivamente ostacolare le prestazioni provocando il rilascio più lento di energia attraverso la scomposizione del grasso.

Quindi il farmaco potrebbe rappresentare un problema di salute per qualcuno che non ha la condizione per cui il farmaco è approvato? Come con quasi tutti i farmaci o farmaci, ci sono potenziali effetti collaterali per il meldonio. Questi possono includere:

  • Battito cardiaco irregolare
  • Cambiamenti nella pressione sanguigna
  • Condizioni della pelle irregolari
  • Reazione allergica
  • Indigestione

Alcuni esperti sostengono che non esiste alcun pericolo scientificamente provato per l'utilizzo del meldonio come potenziatore delle prestazioni. Anche così, il divieto ha imposto motivi etici e legali per vietare agli atleti di utilizzare la sostanza.

Come con tutti i farmaci, l'uso ingiustificato e senza supervisione è sconsiderato. L'uso del meldonio senza una legittima necessità medica può comportare rischi per la salute, anche se non sono documentati o non sono stati studiati ufficialmente.

 

Informazioni aggiuntive

pacchetto

40 capsule X 250 mg, in totale 10000 mg

Azienda

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “MELDONIUM [MILDRONATE]”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *