Anti-estrogeni

Antagonisti del recettore degli estrogeni e inibitori dell'aromatasi
Gli antiestrogeni possono avere una varietà di effetti sulla secrezione dell'ormone ipofisario, a seconda dell'ambiente ormonale ambientale. Nelle donne in premenopausa e negli uomini adulti, farmaci come clomifene, tamoxifene e raloxifene agiscono come antagonisti degli estrogeni e bloccano gli effetti di feedback negativo degli estrogeni sulla secrezione di gonadotropine, con conseguente aumento di LH e FSH sierici. Al contrario, si osservano effetti opposti nelle donne in postmenopausa, dove predomina la debole attività estrogeno-agonista di questi composti, con conseguente soppressione parziale della secrezione di gonadotropine. Gli inibitori dell'aromatasi come il letrozolo e l'anastrazolo aumentano anche le gonadotropine sieriche nei maschi.

Visualizzazione di tutti i 6 risultati