Insulina (Humulin Regular, Humulin NPH)

Lilly (Francia)

$65.00

Agente antidiabetico

COD: humulin-insulina Categorie: , , , Tag: ,

Opzioni disponibili:

Descrizione

scatola e cartucce normali di humulin

 

Humulin Regular (insulina) Lilly (Francia)

Humulin NPH

Humulin NPH (insulina) Lilly (Francia)

HUMULIN®
Lilly
Insulina, biosintetico umano
Agente antidiabetico

Azione e farmacologia clinica: L'umulina è un ormone polipeptidico costituito da una catena A di 21 aminoacidi e da una catena B di 30 aminoacidi collegati da due legami disolfuro.

L'umulina è risultata chimicamente, fisicamente, biologicamente e immunologicamente equivalente all'insulina umana pancreatica che differisce leggermente dall'insulina suina o bovina nella composizione degli amminoacidi.

Gli studi indicano che i problemi di immunogenicità con l'insulina umana biosintetica (BHI) prodotta con la tecnologia del DNA ricombinante sono meno probabili rispetto all'insulina derivata da origine animale. L'insulina umana biosintetica è priva di tutti i contaminanti proteici di origine pancreatica normalmente presenti in tracce in tutte le insuline di origine pancreatica. Le procedure di purificazione utilizzate nella produzione di insulina umana biosintetica danno come risultato un prodotto che contiene una quantità insufficiente di polipeptidi di E. coli per essere antigenico negli animali deliberatamente sensibilizzati. Non sono stati rilevati anticorpi contro i polipeptidi di E. coli in metodi di analisi radioimmunologica specificamente progettati che esaminano i campioni di siero dei pazienti.

La somministrazione di adeguate dosi di insulina a pazienti con diabete mellito, unitamente a dieta ed esercizio fisico controllati, ripristina temporaneamente la loro capacità di metabolizzare carboidrati, grassi e proteine; immagazzinare il glicogeno nel fegato; e per convertire il glucosio in grasso. Quando somministrato in dosi adeguate a intervalli regolari a un paziente con diabete mellito, lo zucchero nel sangue viene mantenuto entro un intervallo ragionevole, l'urina rimane relativamente priva di zucchero e corpi chetonici e si prevengono l'acidosi diabetica e il coma.

Le preparazioni di insulina differiscono per inizio, picco e durata d'azione. L'aggiunta di protamina all'insulina, in presenza di zinco, produce un complesso stabile ad azione meno intensa e più prolungata, grazie alla sua lenta dissoluzione.

Humulin-R, Regular, Insulin Injection, Human Biosynthetic, è un'insulina ad azione rapida con una durata di attività relativamente breve (da 6 a 8 ore).

Humulin-N, NPH, Insulin Isophane, Human Biosynthetic, è un'insulina ad azione intermedia con un inizio d'azione più lento rispetto all'insulina regolare e una durata di attività più lunga fino a 24 ore.

Humulin-L, Lente, Insulin Zinc Suspension Medium, Human Biosynthetic, è un'insulina ad azione intermedia con un inizio d'azione più lento rispetto all'insulina regolare e una durata più lunga di attività fino a 24 ore.

Humulin-U, Ultralente, Insulin Zinc Suspension Prolonged, Human Biosynthetic, è un'insulina ad azione prolungata con un inizio d'azione più lento rispetto all'insulina regolare e una durata di attività più lunga (di almeno 24 ore o più).

Le miscele di humulin (10/90, 20/80, 30/70, 40/60 e 50/50 di insulina iniettabile, biosintetico umano e insulina isofano, biosintetico umano) sono insuline ad azione intermedia con un inizio d'azione più rapido rispetto al solo NPH e una durata di attività fino a 24 ore.

Humulin-N, Humulin-L o Humulin-U possono essere miscelati con Humulin-R per soddisfare le esigenze metaboliche individuali del paziente secondo quanto stabilito dal medico.

Indicazioni e usi clinici: Per il trattamento di pazienti diabetici che richiedono insulina.

Humulin-R deve essere utilizzato solo per il trattamento di emergenze come il coma diabetico e il pre-coma, nei diabetici sottoposti a intervento chirurgico, ma non Humulin-N, Humulin-L, Humulin-U o Humulin Mixtures.

Nel passaggio dei pazienti da insuline di origine animale a Humulin, è possibile che i pazienti richiedano una modifica del dosaggio; l'aggiustamento può essere effettuato con la prima dose o per un periodo di diverse settimane. Qualsiasi cambio di insulina deve essere effettuato con cautela e solo sotto controllo medico.

Cambiamenti nella raffinatezza, purezza, forza, marca, tipo e / o metodo di produzione (DNA ricombinante rispetto a insulina di origine animale) possono rendere necessaria una modifica del dosaggio.

Controindicazioni: Ipoglicemia (vedere Ipoglicemia in caso di sovradosaggio).

Humulin-N, Humulin Mixtures, Humulin-L e Humulin-U non devono essere somministrati ev o utilizzati per il trattamento del coma diabetico.

Avvertenze dei produttori negli stati clinici: Alcuni pazienti che hanno manifestato reazioni ipoglicemiche dopo essere stati trasferiti a Humulin hanno riferito che questi primi sintomi premonitori erano meno pronunciati di quanto non fossero con l'insulina di origine animale.

In nessuna circostanza deve essere somministrata alcuna miscela di humulin iv

Non utilizzare le miscele Humulin-N, Humulin-L, Humulin-U o Humulin se si notano grumi che galleggiano o che si attaccano ai lati del flaconcino, o se il contenuto del flaconcino è limpido e rimane limpido dopo che il flacone è scosso o ruotato. Nota: il contenuto del flaconcino di Humulin-R deve essere limpido. Non utilizzare se torbido.

Precauzioni: I disturbi visivi nel diabete incontrollato dovuti a cambiamenti di rifrazione vengono invertiti durante la fase iniziale di una gestione efficace. Tuttavia, poiché l'alterazione dell'equilibrio osmotico tra il cristallino e i fluidi oculari potrebbe non stabilizzarsi per alcune settimane dopo l'inizio della terapia, è consigliabile posticipare la prescrizione di nuove lenti correttive da 3 a 6 settimane.

Il fabbisogno di insulina può aumentare durante la malattia o i disturbi emotivi o se il paziente riceve la somministrazione concomitante di farmaci con attività iperglicemica, ad esempio contraccettivi orali, corticosteroidi o terapia sostitutiva della tiroide.

Il fabbisogno di insulina può essere ridotto in presenza di insufficienza renale o epatica o se il paziente riceve la somministrazione concomitante di farmaci con attività ipoglicemica, ad es. Inibitori delle monoaminossidasi e beta-bloccanti adrenergici.

Il numero e l'entità delle dosi giornaliere e il tempo di somministrazione, nonché dieta ed esercizio fisico, sono problemi che richiedono un controllo medico diretto e continuo. Di solito, il tempo di iniezione più soddisfacente è prima della colazione.

Un tempestivo riconoscimento e un'appropriata gestione delle complicanze allergiche della terapia insulinica sono essenziali per il controllo sicuro ed efficace del diabete mellito.

Trasferimento da altre insuline: un piccolo numero di pazienti che trasferiscono da insuline di origine animale a insuline di origine da DNA ricombinante può richiedere un dosaggio ridotto, specialmente se sono strettamente controllate e al limite dell'ipoglicemia. La riduzione del dosaggio può avvenire con la prima dose o per un periodo di diverse settimane. Esiste il rischio di ipoglicemia se il fabbisogno di insulina è ridotto e sia il medico che il paziente devono essere consapevoli di questa possibilità. Il rischio può essere considerato minimo se la dose giornaliera è inferiore a 40 unità.

Gravidanza: è essenziale mantenere un buon controllo della paziente insulino-diabetica durante la gravidanza. Il fabbisogno di insulina di solito diminuisce durante il primo trimestre e aumenta durante il secondo e il terzo trimestre.

Allattamento: i pazienti diabetici che allattano possono richiedere aggiustamenti della dose di insulina e / o della dieta.

Interazioni farmacologiche: Gli ormoni che tendono a contrastare gli effetti ipoglicemici dell'insulina includono l'ormone della crescita, la corticotropina, i glucocorticoidi, l'ormone tiroideo e il glucagone. L'adrenalina non solo inibisce la secrezione di insulina, ma stimola anche la degradazione del glicogeno in glucosio. Pertanto, la presenza di malattie come acromegalia, sindrome di Cushing, ipertiroidismo e feocromocitoma complicano il controllo del diabete.

L'azione ipoglicemica dell'insulina può anche essere antagonizzata dalla fenitoina. L'azione ipoglicemica dell'insulina può essere aumentata in alcuni pazienti dalla somministrazione concomitante di steroidi anabolizzanti, inibitori delle MAO, guanetidina, alcol, propranololo (effetto mascherante) o altri farmaci che agiscono sui recettori beta-adrenergici, o da dosi giornaliere da 1,5 a 6 g di salicilati .

Il fabbisogno di insulina può essere aumentato, diminuito o immutato nei pazienti che assumono diuretici. La somministrazione concomitante di contraccettivi orali può causare una diminuzione della tolleranza al glucosio nelle donne diabetiche con possibile conseguente aumento del fabbisogno giornaliero di insulina.

Reazioni avverse: Poiché Humulin è disponibile in tutto il mondo, sono state ricevute segnalazioni di reazioni allergiche locali e sistemiche in pazienti che lo ricevevano. Come con tutte le insuline, le risposte infiammatorie locali possono derivare da una pulizia impropria della pelle, dalla contaminazione del sito di iniezione con alcol, dall'uso di un antisettico contenente impurità o dall'iniezione intracutanea accidentale piuttosto che sottocutanea. Le reazioni locali che provocano fenomeni di sensibilità cutanea di solito scompaiono spontaneamente.

Con Humulin è stata segnalata lipoipertrofia dell'insulina. Questa complicanza è stata attribuita agli effetti farmacologici locali dell'iniezione sc di insulina. Sono stati segnalati anche alcuni casi di lipoatrofia e malattia da siero.

Sintomi e trattamento del sovradosaggio: Ipoglicemia: Causa: l'ipoglicemia (bassi livelli di glucosio nel sangue, chiamata anche "reazione insulinica") può verificarsi se il paziente prende troppa insulina, salta i pasti, fa esercizio fisico o lavora troppo poco prima di un pasto, o ha un'infezione o si ammala (specialmente con diarrea o vomito) o se il suo corpo ha bisogno di insulina cambia per altri motivi Sintomi: l'ipoglicemia può verificarsi in qualsiasi paziente che riceve insulina ed è più comunemente manifestata da fame, nervosismo, calore e sudorazione e palpitazioni. I pazienti possono anche avvertire mal di testa, confusione, sonnolenza, affaticamento, ansia, visione offuscata, diplopia o intorpidimento delle labbra, del naso o delle dita. Le manifestazioni cliniche dell'ipoglicemia possono essere mascherate dalla somministrazione concomitante di propranololo o altri beta-bloccanti adrenergici.

È probabile che i sintomi compaiano in qualsiasi momento quando la concentrazione di zucchero nel sangue scende al di sotto di 2,2 mmol / L (40 mg / 100 mL), ma possono verificarsi con un improvviso calo della glicemia anche quando il valore rimane superiore a 2,2 mmol / L (40 mg / 100 mL) ).

Trattamento: se un paziente non è in grado di assumere carboidrati solubili o succhi di frutta per via orale, l'ipoglicemia viene trattata con 10-20 g di destrosio iv o glucagone può essere somministrato sc o im

Dosaggio e somministrazione: Il dosaggio deve essere determinato dal medico, in base alle esigenze del paziente.

Nuovi pazienti: i pazienti che ricevono insulina per la prima volta possono iniziare il trattamento con Humulin nello stesso modo in cui sarebbero trattati con insulina di origine animale.

I pazienti devono essere monitorati attentamente durante il periodo di adattamento.

Trasferimento di pazienti: quando si trasferiscono pazienti da insulina di origine animale a Humulin, utilizzare la stessa dose e lo stesso schema posologico.

Alcuni pazienti che passano a Humulin richiederanno una modifica del dosaggio rispetto a quello utilizzato con l'insulina di origine animale. Se è necessario un aggiustamento, può essere effettuato con la prima dose o per un periodo di diverse settimane.

Per ottenere il massimo controllo glicemico, possono essere necessarie variazioni del dosaggio giornaliero totale, del numero di iniezioni giornaliere e / o della tempistica delle iniezioni.

Quando un paziente che assume alte dosi di insulina animale passa a Humulin, può essere appropriato ridurre il dosaggio iniziale e monitorare attentamente il paziente.

I pazienti che hanno un'allergia sistemica all'insulina di maiale o di manzo possono anche reagire all'insulina umana. In tali pazienti, devono essere eseguite procedure appropriate (test intradermico e, se necessario, desensibilizzazione) prima di somministrare dosi terapeutiche di insulina umana.

Alcuni pazienti che hanno manifestato reazioni ipoglicemiche dopo essere stati trasferiti a Humulin hanno riferito che i primi sintomi premonitori, cioè nervosismo, sudorazione e palpitazioni, erano meno pronunciati di quanto non fossero con l'insulina di origine animale.

Le formulazioni di Humulin sembrano produrre un inizio leggermente più rapido e una durata d'azione leggermente inferiore rispetto alle forme corrispondenti di insuline di origine animale.

Humulin-R è una soluzione limpida e incolore. Può essere somministrato mediante iniezione sc, im o iv.

Humulin-N, Humulin Mixtures, Humulin-L e Humulin-U sono sospensioni. Devono essere somministrati solo mediante iniezione sottocutanea.

La somministrazione SC, preferibilmente da parte del paziente, deve avvenire nella parte superiore delle braccia, nelle cosce, nei glutei o nell'addome. I siti di iniezione devono essere ruotati in modo che lo stesso sito non venga utilizzato più di circa una volta al mese.

È necessario prestare attenzione per garantire che un vaso sanguigno non sia stato inserito. Il sito di iniezione non deve essere massaggiato.

Istruzioni per la miscelazione: L'azione rapida di Humulin-R viene preservata quando miscelato con Humulin-N; indipendentemente dall'intervallo di tempo tra la miscelazione e la somministrazione e dalla proporzione di insulina regolare incorporata nella miscela.

Humulin-L e Humulin-R si legano immediatamente dopo la miscelazione, determinando un ritardo nell'inizio dell'azione regolare dell'insulina, una riduzione dell'entità dell'attività di picco e una durata totale prolungata dell'attività.

La miscelazione di Humulin-R e Humulin-U determina una riduzione dell'effetto ad azione rapida dell'insulina regolare.

Gli effetti della miscelazione di Humulin con insuline di origine animale non sono stati studiati. Questa pratica non è consigliata.

Stabilità e conservazione: l'insulina deve essere conservata in un luogo freddo (da 2 a 10 ° C), preferibilmente in frigorifero, ma non in congelatore. Non lasciarlo congelare o lasciarlo alla luce solare diretta. Le date di scadenza sono indicate sulle etichette.

Durante l'uso, i flaconcini e le cartucce possono essere conservati a temperatura ambiente per un massimo di 28 giorni.

Disponibilità e stoccaggio: Humulin-R: ogni mL contiene 100 unità di insulina regolare. Ingredienti non medicinali: glicerolo e m-cresolo. Può contenere: dimeticone, acido cloridrico e idrossido di sodio. Cartucce da 1,5 e 3 mL, scatole da 5. Flaconcini da 10 mL.

Humulin-N: ogni mL contiene 100 unità di insulina NPH. Ingredienti non medicinali: sodio fosfato bibasico, glicerolo, m-cresolo, fenolo, protamina solfato e zinco. Può contenere: dimeticone, acido cloridrico e idrossido di sodio. Cartucce da 1,5 e 3 mL, scatole da 5. Flaconcini da 10 mL.

Humulin-L: ogni mL contiene 100 unità di insulina Lente. Ingredienti non medicinali: metil paraben, sodio acetato, sodio cloruro e zinco. Può contenere dimeticone, acido cloridrico e idrossido di sodio. Flaconcini da 10 mL.

Humulin-U: ogni mL contiene 100 unità di insulina Ultralente. Ingredienti non medicinali: metil paraben, sodio acetato, sodio cloruro e zinco. Può contenere: dimeticone, acido cloridrico e idrossido di sodio. Flaconcini da 10 mL.

Humulin 10/90: ogni mL contiene 10 unità di insulina regolare e 90 unità di insulina NPH. Ingredienti non medicinali: sodio fosfato bibasico, glicerolo, m-cresolo, fenolo, protamina solfato e zinco. Può contenere: dimeticone, acido cloridrico e idrossido di sodio. Cartucce da 1,5 e 3 mL, scatole da 5. Flaconcini da 10 mL.

Humulin 20/80: ogni mL contiene 20 unità di insulina regolare e 80 unità di insulina NPH. Ingredienti non medicinali: sodio fosfato bibasico, glicerolo, m-cresolo, fenolo, protamina solfato e zinco. Può contenere: dimeticone, acido cloridrico e idrossido di sodio. Cartucce da 1,5 e 3 mL, scatole da 5. Flaconcini da 10 mL.

Humulin 30/70: ogni mL contiene 30 unità di insulina normale e 70 unità di insulina NPH. Ingredienti non medicinali: sodio fosfato bibasico, glicerolo, m-cresolo, fenolo, protamina solfato e zinco. Può contenere: dimeticone, acido cloridrico e idrossido di sodio. Cartucce da 1,5 e 3 mL, scatole da 5. Flaconcini da 10 mL.

Humulin 40/60: ogni mL contiene 40 unità di insulina regolare e 60 unità di insulina NPH. Ingredienti non medicinali: sodio fosfato bibasico, glicerolo, m-cresolo, fenolo, protamina solfato e zinco. Può contenere: dimeticone, acido cloridrico e idrossido di sodio. Cartucce da 1,5 e 3 mL, scatole da 5. Flaconcini da 10 mL.

Humulin 50/50: ogni mL contiene 50 unità di insulina regolare e 50 unità di insulina NPH. Ingredienti non medicinali: sodio fosfato bibasico, glicerolo, m-cresolo, fenolo, protamina solfato e zinco. Può contenere: dimeticone, acido cloridrico e idrossido di sodio. Cartucce da 1,5 e 3 mL, scatole da 5. Flaconcini da 10 mL.

Le cartucce di Humulin sono progettate per l'uso con BD Pen, BD Pen Ultra Cartridge System o futuri sistemi di iniezione Lilly.

Informazioni aggiuntive

Azienda

pacchetto

5 cartucce x 3 ml (100 UI / ml) 1500 UI totali

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Insulin (Humulin Regular, Humulin NPH)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *